STORIE EFFERATE NEL MUNICIPIO: QUELLA NOTTE DEL 1975 IN VIA POLA

ROSARIA LOPEZVIA POLAIl 29 settembre 1975, dopo il massacro avvenuto al Circeo per mano di Andrea Ghira, Gianni Guido e Angelo Izzo, il cadavere di Rosaria Lopez e Donatella Colasanti, che si era finta morta, furono lasciate dentro una 127 Fiat in via Pola, nel quartiere Trieste. Donatella Colasanti, sopravvissuta per miracolo e in preda a choc, approfittò dell’assenza dei Colasanti VIA POLAragazzi per richiamare l’attenzione gridando e venendo udita da un metronotte in servizio. Subito dopo la volante Cigno dei Carabinieri fece partire un messaggio-radio cifrato: “Cigno, cigno… c’è un gatto che miagola dentro una 127 in viale Pola…”.