IL 29 GIUGNO 2000 CI LASCIAVA VITTORIO GASSMAN

gassmanIl 29 giugno 2000 moriva a Roma il grande  Vittorio Gassman, vero cognome Gassmann. Genio versatile, ma con profonde radici nel mondo del teatro più “impegnato”, fondatore e direttore del Teatro d’Arte Italiano. Con Alberto Sordi, Ugo Tognazzi, Nino Manfredi e Marcello Mastroianni fu anche uno dei “mostri”, o “mattatori”, della commedia all’italiana. Soprannominato appunto “il mattatore”, è considerato uno dei migliori attori italiani, ricordato per la sua estrema professionalità, versatilità e magnetismo. La sua lunga carriera da attore di teatro, cinema e televisione in Italia e all’estero comprende produzioni importanti, così come dozzine di divertissement, che gli diedero una vasta popolarità. Nella foto, Gassman nel quartiere Nomentano. Fonte: il Messaggero