PARIOLI: CERCANO UNA SEGRETARIA “UBBIDIENTE E SERVIZIEVOLE”

315x115x2325309_annuncio1.jpg.pagespeed.ic.37ToEQRq7Y«A.A.A. cerco segretaria e collaboratrice di carattere ubbidiente e servizievole». L’annuncio è apparso un paio di giorni fa su un noto sito di ricerca di lavoro e ha fatto subito indignare tantissime aspiranti segretarie romane. Quelle due parole “ubbidìente e servizievole” non sono andate giù. «Ormai noi ragazze ci siamo tristemente abituate ad altre due parole discriminatorie negli annunci, ovvero “bella presenza”, ma ora addirittura c’è chi ci vuole obbedienti e servizievoli», dice Alessia, di Monterotondo. L’offerta di lavoro è stata pubblicata da una ditta privata che “si trova a Roma zona nord Parioli” , come si legge nell’annuncio. Chi l’ha inserito precisa che cerca una collaboratrice “che capisca anche di amministrazione” e che lo stipendio va “dai 1500 ai 1900 euro al mese”. «I nostri amici ci stanno prendendo in giro –  ironizza Francesca, laureata in Giurisprudenza – scherzano e dicono che tutto sommato la cifra è onesta. .. Ma ovviamente nessuno di loro si sarebbe mai sognato di scrivere una cosa del genere. È umiliante». Ma anche gli uomini hanno da patire: «Nel nostro caso si vede lo stesso in giro, si scrive “ottimo standing – spiega un loro amico, manager auto – diciamo che l’annuncio è scritto male, ma lo stesso tipo di requisiti si trova spesso nelle ricerche di lavoro, scritto in altre forme». Anche le parole però hanno un peso. Fonte:  il Messaggero