IL MAUSOLEO DEL SENATORE LUCILIO PETO, IN VIA SALARIA

IL MONUMENTO DI LUCILIO PETODi fronte al muro di cinta della Villa Albani su via Salaria troviamo il monumento funebre di Lucilio Peto, accanto alla sede della Facoltà di Sociologia della Università “La Sapienza”. È una tomba a tumulo, della fine del I sec. a.C., come la moda del tempo richiedeva, sul tipo di quella più celebre dedicata a Cecilia Metella, che si trova sull’Appia antica. Il mausoleo del senatore Lucilio Peto fu allestito in questo MAUSOLEAO LUCILIO PETOtratto della via consolare per lui e per la sorella Lucilla Polla. Abbandonato nel I sec. d.C. fu riutilizzato nel IV sec., quando vi furono addossati altri sepolcri e scavata una piccola catacomba interna. La sua scoperta risale al 1887, in occasione della costruzione di un muro di cinta nella vigna soprastante. Del resto, tutta l’area a ridosso delle mura Aureliane – tra Porta Pinciana e Porta Salaria – evidenzia numerosi monumenti sepolcrali. Tra il 1700 e i primi anni del ‘900, i lavori per la costruzione del nuovo quartiere Salario in parte distrussero ed in parte inglobarono nel tessuto urbano i pochi resti archeologici. Insomma, parliamo di una grande necropoli che si estendeva lungo il primo tratto della via Salaria Nova e della via Salaria Vetus. L’area comunque, nonostante tutto, ha restituito alla nostra visione una cospicua mole di iscrizioni, lastre, cippi e piccole costruzioni.