LA CASA DEL CINEMA RICORDA MARIO CAROTENUTO

carotenuto

di Francesco Casale

I sessant’anni di carriera di Mario Carotenuto, di cui quest’anno cade il centenario della nascita, raccontati attraverso le riprese degli angoli di Roma che gli erano cari e le testimonianze di critici e personaggi dello spettacolo e della cultura che hanno lavorato con lui. Si tratta del documentario dal titolo La maschera e il sorriso: l’avventura artistica di Mario Carotenuto, in anteprima alla Casa del Cinema domani alle 20. Una serata ad ingresso gratuito, dedicata al ricordo dell’attore. Rari brani di repertorio, spezzoni di film, attività radiofonica, di rivista e varietà, cinematografica, teatrale e televisiva, che scorrono lungo oltre mezzo secolo. E non manca la sua musica, non soltanto quella dell’epoca, ma pure quella che semplicemente era solito fischiettare durante la sua vita divisa tra l’estroversione in scena e un carattere schivo e riservato in privato. Il documentario è stato realizzato dalla figlia dell’artista, Claretta, attrice a sua volta e regista di teatro, che porta così a compimento un progetto messo in cantiere da anni nel tentativo tracciare il ritratto attraverso “una narrazione semplice e rigorosamente incentrata sulla sua avventura artistica”. Il film, riconosciuto d’interesse  culturale dal Mibact, è  prodotto dalla Scuola di tecniche dello spettacolo, con la collaborazione di Rai Teche, Istituto Luce e Titanus, ed ha il patrocinio dell’assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale, della Fondazione Cinema per Roma e dell’Associazione Sportiva Roma. La serata è condotta da Marco Giusti con la partecipazione, tra gli altri, di  Maurizio Giammusso, Pier Francesco Pingitore, Giovanna Ralli, Gina Rovere, Gisella Sofio, Edoardo Vianello e Alvaro Vitali. In mostra anche una collezione di manifesti rari dei film di Carotenuto, a cura della Cineteca Lucana.