“MADOFF DEI PARIOLI”, NUOVO PROCESSO IN VISTA PER LANDE

LANDENuovi guai giudiziari per Gianfranco Lande, detto il “Madoff dei Parioli”, il consulente finanziario  arrestato nel 2011 e condannato in cassazione a sette anni di reclusione  nel 2015 per la truffa milionaria ai danni di migliaia di risparmiatori della Roma bene. Il gip Maria Agrimi ha accolto le richieste del pm Luca Tescaroli e lo ha rinviato a giudizio per il fallimento della societa’ lussemburghese Dharma Holdings: un crac da oltre 24 milioni di euro. Lande sara’ processato il 7 aprile dai giudici della sesta sezione penale del tribunale collegiale assieme all’ex compagna Raffaella Raspi, a Nicola Serlenga e Franco Pedrotti, che si occupavano della sede italiana della società fallita nel 2011. I reati ipotizzati dalla Procura sono bancarotta patrimoniale distrattiva aggravata e bancarotta fraudolenta documentale. Gli imputati avrebbero sottratto “risorse finanziarie che avrebbero dovuto essere nella disponibilità della società, in relazione agli investimenti effettuati dai clienti-investitori”. Ha invece preferito chiudere questa vicenda giudiziaria con un patteggiamento a sette mesi di reclusione Andrea Raspi, fratello di Raffaella. Lande, tornato libero a fine agosto dopo più di cinque anni, sta già attendendo l’esito di un altro processo che lo vede imputato davanti al tribunale monocratico per reati che vanno dalla truffa all’ostacolo all’attivita’ degli organi di vigilanza: per lui il pm Tescaroli ha chiesto 4 anni di condanna. La sentenza sarà emessa tra un paio di settimane. Fonte: la Repubblica