FERROVIA ROMA NORD. PENDOLARI: L’ORARIO ESTIVO NON FUNZIONA

Il nuovo orario della Ferrovia Roma Nord, quello entrato in vigore lunedì 18 luglio, non soddisfa il Comitato dei Pendolari che, dopo gli appunti preventivi sulla nuova tabella oraria, ha scritto nuovamente ad Atac per mettere in evidenza dubbi e perplessità emersi dopo una settimana di “prova sul campo”. Un orario estivo speciale riprogrammato – ha comunicato l’Azienda dei Trasporti –  soprattutto in virtù dei lavori di manutenzione straordinaria del viadotto sul fiume Treja e del viadotto di Civitacastellana STAZIONE DI PIAZZALE FLAMINIOche richiedono l’interruzione della tratta extraurbana tra le stazioni di Sant’Oreste e Catalano. Nella tratta interrotta attivo un servizio sostitutivo di bus che, nei giorni festivi è esteso alla tratta Catalano-Rignano Flaminio/Castelnuovo di Porto, ripercussioni però pure sulla tratta urbana nella quale durante l’intera settimana sarà in vigore l’orario del sabato con le corse da Montebello delle ore 8.00-9.00-13.25-16.40-17.45 e da Flaminio delle ore 7.29-8.30-12.55-16.10-17.15. normalmente previste che saranno sospese per l´intera durata dell’orario estivo. Dieci tra treni e bus quelli sospesi, tre i treni con percorso limitato. Una comunicazione arrivata ai pendolari il 13 luglio scorso con il Comitato solerte a replicare ad Atac, nello stesso giorno, con appunti e osservazioni. “Notiamo che è interessata anche la tratta urbana, quando sappiamo che i lavori interessano solo una parte della sezione extraurbana” – ha risposto il Comitato dei Pendolari alla mail di Atac chiedendo di ripristinare l’orario per l’urbano almeno fino a fine luglio “in quanto ci sono ancora tanti lavoratori che usano il treno”. “Parliamo di quasi 20 corse soppresse sull’urbano (162 invece che 180) che non riteniamo motivate” – hanno scritto dal Comitato annunciando pure risultanze per la tratta extraurbana, che potrebbe essere rimodulata in maniera diversa, sopratutto dalle ore 18. Osservazioni alle quali, nonostante l’apertura di un canale di comunicazione iniziale, non è seguito alcun riscontro tanto da indurre gli utenti a scrivere direttamente al DG di Atac Rettighieri chiedendo di rivedere la rimodulazione dell’orario. Fonte: Romatoday