MUNICIPIO: LE LAMENTELE DI GERACE SULLA PULIZIA DEI PARCHI

giuseppe-gerace“Succede che arrivino segnalazioni per la presenza di rifiuti dentro i parchi. Uno situazione di degrado inaccettabile che sarebbe dettata da un fatto, ossia le scorte di buste di plastica per la raccolta della spazzatura “in via di esaurimento”. Così il caso “rischia di non avere una soluzione prima dell’approvazione del bilancio 2016”. Questo quanto riferisce Giuseppe Gerace, presidente del Municipio II, che sbotta: “È intollerabile che si sia arrivati a questo punto”. “Abbiamo scritto al direttore del dipartimento Tutela ambientale, al presidente di Ama, al commissario straordinario Tronca e al sub commissario De Milato – ricorda il minisindaco – affinché si raggiunga un accordo e si coordini un’attività di collaborazione istituzionale, in modo tale da intervenire subito, fornendo un quantitativo sufficiente di buste che consenta di superare questo momento di grave emergenza”. I casi più critici, come sottolineato da Gerace, “sono Villa Torlonia e Villa Borghese. La prima risulta già sprovvista dei sacchi mentre, relativamente alla seconda, c’è stato segnalato il termine degli stessi per la giornata di domenica 28 febbraio. Auspichiamo un riscontro positivo da parte di Ama e ufficio Giardini, che purtroppo spesso non garantiscono un adeguato servizio alla città – termina –  i nostri parchi non devono subire ulteriori degradazioni fino a trasformarsi in discariche a cielo aperto”. Fonte: RomaPost