GALOPPATOIO VILLA BORGHESE, AL VAGLIO LA CONCESSIONE DELL’AREA

GALOPPATOIO DI VILLA BORGHESEAl vaglio la concessione dell’area del Galoppatoio di Villa Borghese. Si legge, infatti, in una nota del Campidoglio, che è stato effettuata un’ispezione congiunta al Galoppatoio di Villa Borghese da parte dei vigili e degli organi tecnici della Asl. In precedenza, domenica scorsa, un sopralluogo al Galoppatoio di Villa Borghese era stato effettuato personalmente dal commissario Tronca. Al centro delle verifiche nell’ambito delle attività di controllo del patrimonio immobiliare di Roma ci sarebbero – continua la nota del Comune – presunte irregolarità relative agli ambienti dove sono ricoverati i cavalli e quelli destinati alle attività sociali. “Ulteriori accertamenti da parte della polizia locale – continua il Campidoglio – saranno accuratamente volti a definire il legittimo utilizzo dell’area demaniale dove è collocato il centro ippico, ottenuta attraverso una concessione risalente al 2005, che è in corso di analisi. I titolari sono stati invitati a produrre presso il comando, quanto prima, tutta la documentazione completa attestante la legittimità dell’attuale utilizzo dell’area”. Parallelamente – spiega ancora il Campidoglio – “la Asl valuterà se procedere all’emissione di provvedimenti in merito alla manutenzione dei box adibiti al ricovero dei cavalli e provvederà alle successive verifiche relative all’ottemperanza, nel complesso, a tutti gli adempimenti sanitari previsti dalla normativa vigente”.