IL TEATRO KEIROS RICORDA IL CENTENARIO DI INGRID BERGMAN

10-DICEMBRE-2015-vivUn’immaginaria conversazione in riva al mare, la confessione intima di una donna orgogliosamente imperfetta, che mai si nascose dietro una maschera di assoluta perfezione. L’occasione di ricordare Ingrid Bergman, un’attrice dalla carriera per molti versi unica, tesa a confrontarsi con le poetiche più originali e dissonanti della sua epoca. Scoperta nella nativa Svezia da Gustaf Molander, si trasferì ben presto a Hollywood, dove lavorò con Curtiz, Cukor, Milestone e Fleming, e fu musa ispiratrice di Hitchcock. Restia a lasciarsi imprigionare nel cliché che Hollywood le aveva costruito addosso, la Bergman alternò ruoli di virgineo candore con altri di dolorosa abiezione, reiterando più sottilmente la cifra della sua estraneità all’ambiente circostante e la provvisorietà della sua presenza. Domani, al Teatro Keiros di via Padova, alle ore 21.