“STRENNE” DI PIACENTILE IN MOSTRA AL PARCO DELLA MUSICA

strenneLa mostra “Strenne” di Giami Piacentile all’Auditorium (fino al 10 gennaio) è esplicitamente declinata attorno all’idea del dono e della condivisione con opere sia oggettuali che performative che riflettono sul tema natalizio e sul presepe per coinvolgere il pubblico a cui si vuole offrire la possibilità di compartecipazione. Tra i vari lavori, numerosissimi vassoi di paste impacchettate delle Pasticcerie Romane formano sulla parete come un grande wall painting di carte colorate e brillanti e fiocchi di colori diversi, un grande gregge di pecorelle bianche in costante movimento invade lo spazio espositivo e la collezione dei “Benino” del presepe napoletano provenienti dalla collezione dello stesso artista. Con queste e altre opere di natura molto diversa l’artista riesce con gesti semplici a coinvolgere il pubblico in prima persona in una riflessione sui valori profondi della festività. Durante l’inaugurazione di ieri l’artista si è dedicato ad una micro performance rituale replicata in vari contesti a cadenza annuale fin dal 2007:  “Presepe vivente -disarmato e disarmante”, un presepe fatto delle sole proprie dita, recitato e insegnato a non più di due spettatori per volta. Questa recita delle “istruzioni per la realizzazione del presepe vivente” verrà ripetuta dall’artista sabato 19 e 26 dicembre dalle 17 alle 21 in AuditoriumArte e il 6 gennaio alle 18.00 in Sala Sinopoli ospitata in apertura del concerto La Chiarastella – I Canti Di Natale Nelle Tradizioni Popolari, un progetto di Ambrogio Sparagna per l’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica.