29 SETTEMBRE 1998, AL BIOPARCO L’ULTIMO VOLO DI GIULIETTA

È il 29 settembre 1998. ”Giulietta”, condor delle Ande, è volata in cielo, così in alto che i romani non potranno ammirarla mai più. La più anziana ospite del Bioparco è, infatti, morta all’età di 71 anni, veneranda per la sua specie che può raggiungere al massimo i settanta anni di vita. I veterinari sono stati costretti a ricoverarla nell’infermeria della bioparco condorstruttura perché i temporali e il cambiamento di tempo dei giorni precedenti avevano acutizzato gli acciacchi conseguenti alla vecchiaia. ”Giulietta” non riusciva più a mostrare la sua splendida apertura alare, che raggiungeva quasi i tre metri. E ”Romeo”, suo compagno di sempre, inutilmente ha cercato di starle vicino. E’ stata curata con carne omogeneizzata, sali minerali e altre sostanze valide per rimetterla in sesto. Sembrava che ce la potesse fare. E già si pensava di rimetterla nella voliera ma l’anziano e splendido volatile non ce l’ha fatta.