TRE MOSTRE IN CORSO AL MUSEO CARLO BILOTTI DI VILLA BORGHESE

BILOTTI MOSTRE IN CORSOLa mostra “Spazi dell’Anima: Yves Klein e la devozione a Santa Rita da Cascia”, fino al 4 ottobre, al Museo Bilotti di Villa Borghese, a cura di Edvige Bilotti, riunisce per la prima volta le opere di Klein (Nizza, 1928 – Parigi, 1962) dedicate alla Santa e da lui stesso donate, in anonimato, al Monastero di S. Rita durante i suoi pellegrinaggi nel 1958 e nel 19641 a Cascia. La mostra “Sidival Fila:TrasFormAzione”, fino all’11 ottobre, a cura di Cinzia Fratucello, espone una ventina di opere tra le più recenti (dal 2013 al 2015) dell’artista brasiliano che vive e lavora a Roma dal 2009. La serie Coloured marble, opere complesse di varie dimensioni di tessiture inusuali tra colori, stoffe, fili e luci, mostrano la ricerca dell’artista sulla trasparenza della materia e sulla trasformazione della materia stessa. La mostra “Tito: il segno, il colore. Opere su carta e una scultura” (fino all’11 ottobre), a cura di Carlo Fabrizio Carli e in collaborazione con Sala 1, espone un nucleo recente di opere dell’ultrasettantennale attività dell’artista (Colli al Volturno, 1926) che spazia dalla scultura alla pittura, dall’incisione al disegno. In mostra una grande scultura in legno bianco, Spazio-forma,e una trentina di disegni su carta di ampie dimensioni che testimoniano gli ultimi anni di lavoro dell’artista molisano sulla ricerca della forma e del colore.