VILLA BLANC: LA GUARDIA FORESTALE BLOCCA LA LUISS

Grazie alle segnalazioni del Comitato Villa Blanc, all’esposto di Legambiente ed all’intervento della Guardia Forestale e della Lipu, sono stati bloccati il taglio degli alberi e l’imponente potatura che la Luiss stava eseguendo a Villa Blanc, in previsione dell’installazione di una scuola di management. Lo afferma il Comitato stesso in un comunicato diffuso alla stampa. Le potature avviate contravvenivano alle leggi 157/92 e 189/2004, alla Direttiva Cee 79/409 ed alla Convenzione di Berna, recepita con Legge 5 agosto 1981, n. 503 a tutela della conservazione della flora e della fauna selvatiche e del loro habitat naturali e la protezione delle specie migratrici, particolarmente quelle minacciate di estinzione, nonché al Regolamento del Comune di Roma sulla Tutela degli Animali. Questo intervento – continua il comunicato – conferma la correttezza delle posizioni del Comitato Villa Blanc, che contesta il permesso di costruire concesso dal Comune alla Luiss per insediare una scuola di Management a Villa Blanc, villa storica della città di Roma sottoposta a vincoli monumentali e ambientali, destinata dal Piano Regolatore a verde pubblico e servizi pubblici locali. Il Parco storico di Villa Blanc può essere guardato come un insieme unico ed irripetibile di elementi diversi, correlati tra di loro, con edifici e manufatti di arredo scenografico e monumentale, essenze arboree, floreali e vegetali. Per queste ragioni il Comitato Villa Blanc, insieme ad Italia Nostra, ha presentato un ricorso urgente al Tar avverso il permesso di costruire rilasciato dal Comune.