CORREVA L’ANNO 1910 AL LAGHETTO DI VILLA BORGHESE

Un magistrale fotomontaggio di romaierioggi.it. Alle spalle di questo gruppo in posa vediamo, contornato da querce e lecci, il piccolo lago di Villa Borghese. Questo venne aperto da Antonio Asprucci che insieme al figlio Mario pose sull’isola artificiale, tra il 1785 e il 1792, il tempio di Esculapio. Inoltre vi fu inserita la Fontana delle Maschere (un bacino con maschere e delfini eseguiti sul disegno di Giacomo Della Porta) e la Fontana dei Satiri di Giovanni Nicolini, che però risale al 1925. Per quanto riguarda il tempio, sui capitelli corinzi sono raffigurati gli animali sacri al Dio della medicina: il caprone, il gallo e il gufo. Fra le altre statue, vi sono le due ninfee ad opera di Vincenzo Pacetti e Agostino Penna. Fonte: www.romaierioggi.it