IL SINDACO MARINO: SAN LORENZO SENZA FORZE DELL’ORDINE

“Sono esasperato dall’assenza delle forze dell’ordine in quartieri come Pigneto e San Lorenzo. Oggi richiamerò il prefetto affinché intervenga in maniera decisa e netta. E se necessario chiederò di essere ricevuto con urgenza dal ministro dell’Interno Alfano entro le prossime 72 ore”. A dirlo è stato il sindaco Ignazio Marino a Radio Radio. “Le persone non possono essere spaventate dai pusher -ha aggiunto-, che spacciano eroina e cocaina, o dalle siringhe abbandonate per strada. Nonostante io sia intervenuto con un’ordinanza sulla vendita dell’alcol non c’è poi il controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine che renda efficace quell’ordinanza. Io non sono per il sindaco sceriffo. Il prefetto deve garantire che le persone possano uscire di casa. Il vicesindaco mi ha raccontato che al Pigneto ci sono degli appartamenti di supporto logistico per i pusher. Io davvero non ne posso più”. E dopo l’operazione antiabusivismo della mattinata, il sindaco è intervenuto con una nota: “Ringrazio uno ad uno gli uomini e le donne delle forze dell’ordine che con grande professionalità poche ore fa hanno condotto una prima incisiva operazione per riportare la legalità nel quartiere Pigneto. Auspico che alla straordinaria azione di oggi possa seguire un lavoro di presidio quotidiano perché i cittadini del Pigneto, come quelli di San Lorenzo e Trastevere, hanno ormai superato lo stadio dell’esasperazione e sono entrati in quello della paura ed io come sindaco non posso accettarlo”. E dal Campidoglio il sindaco ha inviato una lettera al prefetto Giuseppe Pecoraro chiedendo un incontro urgente sul tema della sicurezza, sul Pigneto e su San Lorenzo.