UNAR: DOMENICA, CONVEGNO SULLA VIA FRANCIGENA IN TUSCIA

Domenica 4 maggio, alle ore 16:30, si terrà presso l’Unar (Unione delle Associazioni Regionali di Roma e del Lazio), in via Ulisse Aldrovandi 16, il convegno “Spiritualità e Conversione nel Patrimonio di San Pietro in Tuscia: la Via Francigena negli anni giubilari” organizzato dall’Associazione della Tuscia in collaborazione con lo Studio Scopelliti-Ugolini. Patrocinato dall’Unar, l’evento si propone di raccontare la via Francigena, uno dei principali e più famosi itinerari di fede, e il territorio viterbese, ripercorrendo le tappe più significative della sua storia. L’argomento è strettamente connesso ai pellegrinaggi che, soprattutto in epoca medievale e moderna, venivano intrapresi in occasione degli anni giubilari; il percorso religioso, tuttavia, non è che il punto di partenza per riscoprire e valorizzare le bellezze artistiche e naturali, nonché le tradizioni locali di un territorio, come quello della Tuscia, che ha molto da offrire ai suoi visitatori. I saluti iniziali saranno affidati a Daniele Sabatini, consigliere regionale del Lazio, a Pasquale Mastracchio, presidente Unar e ad Alessandro Carnevali, segretario generale Unar; a seguire i relatori Valentina Berneschi, storica viterbese; Alfredo Cento, docente di storia delle religioni presso l’Istituto Teologico di Viterbo, e Michele Trimarchi, economista della cultura. Moderatore del convegno Emanuele Verghini, presidente dell’Associazione della Tuscia.