È SOLD OUT IL CONCERTO DI PATTY PRAVO ALL’AUDITORIUM

La regina della canzone ritorna in scena e il pubblico si inchina alla magia del suo fascino. È sold out il concerto di Patty Pravo di lunedì all’Auditorium, un appuntamento attesissimo non solo perché le sue esibizioni sono molto poche, ma anche per ragioni extramusicali. Patty Pravo, dopo l’uscita di scena di Mina, è l’unica vera icona della canzone italiana. Un’artista in grado di mantenere viva la sensualità giovanile, con cui sedusse il mondo beat degli anni ’60, nelle sue esibizioni sanremesi e in interpretazioni inimitabili dove il corpo e le maschere inconsuete e androgine, ma persino le sue improvvise afonie, erano componenti essenziali delle performance. A cinquanta anni dai mitici esordi al Piper, quando infiammava una vicenda artistica ancora oggi circondata da un’aura di leggenda che fa dubitare sia realmente esistita, è ancora sul palcoscenico per sorprendere. Lo dimostra il successo ottenuto con il singolo uscito la scorsa estate Non mi interessa, realizzato con la collaborazione di Ermal Meta. Un assaggio, in attesa di un nuovo lavoro di inediti firmati da grandi ed esordienti, previsto per il 2014. Come Mina, anche Patty Pravo ha sempre avuto a disposizione composizioni di autori celebri: basta pensare a Ivano Fossati, con Pensiero stupendo e Angelus, o a Vasco Rossi, più volte vicino a lei, come nel caso di E dimmi che non vuoi morire o del recente La Luna; ma anche di esordienti e giovani come Andrea Cutri autore di E io verrò un giorno là che Patty Pravo presentò al Festival di Sanremo del 2009. Per lunedì sera è previsto un live nel quale si potranno ascoltare molti dei suoi tanti titoli di successo come Pazza idea, che ha festeggiato quest’anno i quarant’anni anni dall’uscita, ma non mancheranno brani popolarissimi come La bambola, Pensiero stupendo, Se perdo te, Les étrangers, l’omaggio a Lou Reed con I giardini di Kensington, Un senso, Nel giardino dell’amore, Unisono, Tutt’al più, Morire tra le viole. Patty Pravo sarà accompagnata dalla band che la segue nel tour con Roberto Procaccini (pianoforte, tastiere, programmazioni), Nicola Costa (chitarra elettrica e acustica), Gabriele Bolognesi (chitarra acustica, fiati, percussioni), Donald Renda (batteria), Edoardo Massimi (chitarre) e Adriano Lo Giudice (basso).