TEATRO KEIROS: LA MUSICA SPAGNOLA DEL ‘SIGLO DE ORO’

Il concerto di stasera (ore 18) al Teatro Keiros di via Padova si muove all’interno del ricchissimo patrimonio della musica spagnola del cosiddetto Siglo de Oro (fine Quattrocento-metà del Seicento) che è testimone della grande crescita economica, militare, politica e culturale (e quindi anche musicale) della Spagna del Rinascimento. Del valore qualitativo, ma anche della varietà di generi , di forme musicali e di richiami culturali, sono esempi alcune grandi raccolte (Cancioneros), come il Cancionero Musical de Palacio e il Cancionero de Uppsala, da cui sono stati estratti la maggior parte dei brani eseguiti nel concerto. Un elemento importante di molti dei brani è la vicinanza con la tradizione popolare, che nella musica spagnola ha origini lontane (la tradizione medioevale, le Cantigas, il rapporto con la musica araba ed ebraica). A questo proposito sono stati inseriti alcuni brani di tradizione sefardita, a testimonianza anche della forte influenza che la tradizione musicale spagnola ha nonostante tutto mantenuto, durante e dopo la diaspora, sulla cultura e sulle forme musicali degli sfortunati ebrei sefarditi, scacciati dalla loro patria.