CASA DEL CINEMA, TRIBUTO A GIANFRANCO MINGOZZI

A Gianfranco Mingozzi (Molinella 1930 – Roma 2009) la Casa del Cinema dedica una ‘due giorni’ che vuol essere un tributo a questo documentarista, regista di cinema e autore di fiction. Si tratta di un omaggio che lascia spazio soprattutto al cineasta, alle sue storie per il cinema, più che ai grandi documentari (La Taranta, Sud e Magia, La terra dell’Uomo), che sono stati il percorso parallelo della sua carriera e l’origine della sua prima affermazione. Una retrospettiva integrale dell’opera di Mingozzi venne realizzata a Roma dalla Cineteca Nazionale nel dicembre 2007 presso il Cinema Trevi. L’iniziativa mira a proporre alcuni titoli, tra i più intensi e toccanti della produzione del regista emiliano, assai difficili da rintracciare oggi nei palinsesti tv: sempre ingenerosi con i cineasti che non si curano di allinearsi a tematiche risapute o corrive, ma prediligono piuttosto le ombre e le luci, la violenza della lotta politica, le protagoniste femminili e l’animo degli adolescenti.