IL MUNICIPIO II PROMOTORE DI UN’INIZIATIVA PARTICOLARE

Il prossimo 20 novembre 1.500 bambini nati nell’ultimo anno nel nostro paese, ma per la legge ancora cittadini stranieri, avranno un riconoscimento speciale. Il Municipio II, in collaborazione con l’Unicef, e alla presenza del sindaco Marino, conferirà loro, simbolicamente, la cittadinanza italiana con una cerimonia ufficiale all’interno dell’Aula Magna de “La Sapienza”.Un segnale positivo che l’amministrazione capitolina vuole trasmettere allo Stato allo scopo di accelerare il processo di modifica della normativa in vigore, che prevede l’acquisizione della cittadinanza esclusivamente sulla base della discendenza di sangue, non valutando in alcun modo lo sviluppo sociale e demografica dell’Italia. “Riteniamo doveroso dare dei segnali forti e concreti per stimolare un superamento dell’istituto dello “ius sanguinis” – spiega il presidente del II municipio Gerace – I bambini nati in Italia, che parlano italiano e studiano la storia del nostro Paese, devono avere gli stessi diritti degli altri. Trasmetteremo formalmente la delibera al presidente della Repubblica. Questa sarà solo una delle tante iniziative del municipio per contrastare fenomeni di discriminazione e scarsa integrazione”.