RISCIÒ TRAVOLGE RAGAZZA A VILLA BORGHESE

Passeggiava tranquillamente lungo i viali di Villa Borghese. All’improvviso un risciò impazzito l’ha travolta, facendola cadere. Il viso della quindicenne, in vacanza a Roma, si è trasformato in una maschera di sangue: ferite al naso, sulla bocca e anche alla testa. Qualcuno ha chiamato l’ambulanza accorsa vicino alla Galleria Borghese affollata dai turisti. Un pomeriggio drammatico e movimentato che ripropone il tema della sicurezza dei veicoli a pedali affittati nel parco: quello incriminato, infatti, aveva i freni difettosi. Questo almeno è quello che hanno accertato i poliziotti delle volanti che ieri pomeriggio, alle 16.30, sono intervenuti a Villa Borghese dopo che alcuni frequentatori avevano assistito all’incidente. Sul risciò c’erano tre ragazzi, che sono stati ascoltati. Hanno riferito che il veicolo non si è fermato quando chi guidava si è trovato davanti la ragazza. «Frenavo ma continuava ad andare avanti», avrebbe raccontato l’investitore. Sul posto sono intervenuti anche i vigili urbani. La quindicenne, sanguinante e sotto choc, è stata trasferita subito all’Umberto I e ricoverata in osservazione. Sarà sottoposta ad accertamenti per verificare se ci siano lesioni più gravi, anche se, fortunatamente, le sue condizioni non sarebbero preoccupanti. Il risciò è stato sequestrato: sarà ispezionato per verificare se i freni fossero davvero difettosi e se il veicolo fosse stato noleggiato in perfette condizioni. Ma a Villa Borghese torna la preoccupazione: l’anno scorso un altro risciò si è rovesciato e quattro persone sono rimaste ferite. Fonte: Corriere della Sera