LA SAPIENZA, AL VIA I TEST DI INGRESSO

Al via i test di ingresso alla Sapienza. I test inizieranno dal 2 settembre per le lauree di Psicologia, mentre il 4 settembre sarà la volta della prova di ammissione per le professioni sanitarie, che si tiene in tutta Italia nello stesso giorno, con quiz elaborati dai singoli atenei. Il 9 settembre toccherà a Medicina e chirurgia e Odontoiatria, mentre il 10 settembre si cimenteranno i ragazzi interessati a iscriversi ad Architettura e a Ingegneria edile; in entrambi i casi le prove si svolgono in tutta Italia sulla base di un test inviato alle università dal Miur. Così in una nota l’Università degli Studi de La Sapienza. Per immatricolarsi ai corsi di laurea gli studenti devono sostenere un test, il cui risultato può essere vincolante (prova di ammissione) per i corsi che prevedono un numero di posti programmato, oppure avere valore orientativo (prova di verifica delle conoscenze) per i corsi senza limitazione di posti. I corsi a numero programmato sono stabiliti a livello nazionale, sulla base di normative nazionali o europee, o a livello di singolo ateneo, in base a criteri relativi all’affollamento e al rapporto docenti/studenti. Tra le novità del 2013, stabilite a livello nazionale, occorre segnalare il cambiamento della struttura della prova che si compone, per medicina, odontoiatria, veterinaria, architettura e professioni sanitarie, di 60 quesiti con 5 opzioni di risposta. Lo studente avrà a disposizione 100 minuti e potrà ottenere al massimo 90 punti. Per i risultati finali debutta la graduatoria unica nazionale. I candidati potranno indicare le opzioni di assegnazione. Al via anche il ‘bonus maturità’ che consente, attraverso la valutazione del voto della maturità, l’assegnazione da 0 a 10 punti. Gli studenti che vorranno iscriversi alla Sapienza potranno scegliere tra 153 corsi di laurea, 109 lauree magistrali, 12 lauree a ciclo unico e tra 245 master di I e di II livello, alcuni dei quali tenuti in lingua inglese, tra cui Medicina, Informatica ed Economia. La nuova offerta formativa, presentata nel corso della manifestazione Porte Aperte che si è svolta dal 10 al 12 luglio, è pubblicata sul sito dell’università. La Sapienza, per l’anno accademico 2013/14 ha voluto puntare su un pacchetto di iniziative ‘anticrisi’ per venire incontro alle famiglie in un momento di grave difficoltà economica. Il ‘bonus fratelli’, è la nuova agevolazione prevista per le famiglie con più figli iscritti alla Sapienza e che consiste in una riduzione dell’importo delle tasse universitarie proporzionata al proprio Isee. In particolare i benefici, applicati fino al I anno fuori corso, risponderanno ai seguenti criteri: studenti con Isee inferiore a 42.000 euro (XIV fascia): 30% di riduzione sull’importo delle tasse previsto rispetto al proprio Isee; studenti con Isee superiore a 42.001 euro (dalla XV fascia in poi): 20% di riduzione sull’importo delle tasse previsto rispetto al proprio Isee. Confermate per il 2013-2014 anche le agevolazioni per i meritevoli e cioè l’immatricolazione gratuita per chi ha ottenuto la maturità con 100 o 100 e lode. Tale misura rientra nella logica di valorizzazione del principio di equità sociale a cui la Sapienza si ispira: quello che sta per cominciare, cioè l’anno accademico 2013-2014, sarà il quarto anno consecutivo in cui l’importo delle tasse universitarie resta sostanzialmente invariato; l’aumento degli introiti in questo settore è il frutto di una rigorosa politica anti-evasione. Anche il costo dei test di ammissione resta invariato, pari a 35 euro, è risulta essere uno tra i più bassi a livello nazionale. Il sito web della Sapienza, uno degli elementi più apprezzati nell’elaborazione delle classifiche universitarie, propone un canale ad hoc per le ‘Future matricole’ che offre una panoramica dei servizi che l’università mette a disposizione. Da questo canale è possibile puntare al sito dello sportello per le relazioni con i disabili (il numero verde per le info è invece 800 410 960), accessibile ed utilizzabile rispettando i parametri della legge Stanca e del W3C (livello AAA) che descrive tutti i servizi a cui si ha diritto: dalla compilazione delle pratiche burocratiche come prenotazione esami, certificati, immatricolazioni ed iscrizione, all’invio per posta della documentazione. Lo strumento di accoglienza frontale più consolidato della Sapienza, lo sportello Ciao (a cui si affianca Hello per gli studenti stranieri), è presente su facebook ed è un punto privilegiato di contatto e scambio di informazioni studentesche. Nel corso di agosto l’indirizzo facebook dello sportello (attivato da pochi mesi) ha superato il traguardo dei 20 mila “mi piace”. Il Ciao, inoltre, per la prima volta, diventa ‘itinerante’ andando a ricevere gli studenti, che accorreranno per i test, direttamente ai diversi ingressi dell’ateneo per accompagnarli alle aule dove sosterranno i test. Tra le novità di quest’anno, da segnalare per gli studenti stranieri la nuova veste del sito web in lingua inglese (http://en.uniroma1.it/), che presenta non solo la didattica e i servizi, ma anche tutte le news aggiornate della Sapienza. Dal 2012 tutti gli studenti della Sapienza hanno a disposizione una casella di posta elettronica istituzionale sulla piattaforma Google for Education, che offre anche numerosi servizi di collaborazione e condivisione via web”. Fonte: la Repubblica