AL TEATRO OLIMPICO LE MAGIE DEI LEGGENDARI MUMMENSCHANZ

La compagnia Mummenschanz compie 40 anni, e dal 3 maggio saranno al Teatro Olimpico. Il loro teatro non-verbale fatto di ombre e forme incanterà e divertirà la capitale: corpi che mutano e che cambiano, diventando qualsiasi cosa e assumendo ogni forma. Festeggiano così i leggendari Mummenschanz, compagnia fondata a Parigi nel 1972 da Andres Bossard, Floriana Frassetto e Bernie Schürch, con il loro repertorio riproposto al mondo. Le storie raccontate da Mummenschanz sono esclusivamente visive: né accompagnamenti musicali, né scenografie. Solo oggetti e maschere che si trasformano continuamente, solo corpi in evoluzione su uno sfondo nero che parlano uno pseudolinguaggio, ma comprensibile a tutti. È uno spettacolo tanto emozionante quanto divertente. Un anniversario importante che la compagnia celebrerà con i suoi spettatori di tutto il pianeta. Oggi i Mummenschanz sono molto più di un nome, hanno fatto scuola. Il loro lavoro ha affascinato diverse generazioni di spettatori di ogni età e cultura: gli spettatori diventano testimoni di strane creature senza tempo, dalle forme incredibili e colorate che fanno a gara per incantare la platea. Appuntamento al Teatro Olimpico, dal 3 al 12 maggio.