MULTE SU DUE PIEDI PER GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE?

L’iniziativa è lodevole: da un po’ di tempo a questa parte, l’Ama multa (dovrebbe) con 250 euro tutti quei proprietari che non provvedono a eliminare dai marciapiedi le deiezioni del proprio cane. E ha lanciato una campagna, distribuendo cartoline come quella che pubblichiamo. Tutto è sulla carta, insomma. Ma nella realtà? Nella nostra via crucis quotidiana ci imbattiamo in decine e decine di questi lasciti. Va anche detto che cani e proprietari escono per lo più la mattina presto e la sera sul tardi. Avete mai visto un vigile a Roma in quelle ore? Per la verità, non si vedono neanche in pieno giorno per multare i tantissimi automobilisti che lasciano le macchine sulle strisce pedonali: figuriamoci! E, poi, i proprietari degli amici a quattro zampe, nella capitale, sono più di 300.000 e le multe elevate in tre anni non arrivano a 1.000. Diciamo, allora, che non c’è partita, con buona pace dell’Ama e delle sue cartoline. Tutto dipende, ahinoi, dalla buona volontà e dalla civiltà ritrovata dei trasgressori.