NUOVO LOOK PER VILLA BORGHESE

Maxi restauro in arrivo per Villa Borghese. Con una delibera approvata ieri pomeriggio, la giunta capitolina ha deciso di stanziare 6milioni e 780mila euro per la realizzazione di un programma urgente di manutenzione straordinaria della villa. Nel dettaglio, il piano prevede la riqualificazione di dieci delle quattordici aree individuate dalla Sovrintendenza capitolina ai Beni culturali, che ha indicato le priorità d’intervento e dettato le linee guida dei progetti operativi insieme al dipartimento Città Storica. I lavori includeranno il restyling da un milione di euro di piazza di Siena, il rifacimento della pavimentazione ora dissestata della Scalea Bruno Zevi e la manutenzione dei giardini all’italiana in piazzale Ferdowsi (sempre per un importo di milione di euro). Ma anche il restauro da 600mila euro della settecentesca Mostra dell’Acqua Felix e il ripristino dei prospetti, delle balaustre e dei portali monumentali per un totale di 350mila euro. Non solo. Verranno restaurati anche il Casino Giustiniani (250mila euro), danneggiato dalla caduta di un pino durante il nubifragio dello scorso autunno, il settecentesco Tempio di Diana (200mila euro), su cui non si era mai intervenuti prima, la parete del Teatro al Parco dei Daini (150mila euro), particolarmente cara a Scipione Borghese, e la Grotta dei Vini (250mila euro), magnifico “tempietto” circolare a loggiato dove si svolgevano nelle sere d’estate i ricchi banchetti di nobili e dignitari esterni. Fra gli interventi più onerosi figurano, infine, la manutenzione del laghetto e del Tempio di Esculapio al Giardino del Lago (per 1,5 milioni di euro) e del serbatoio dell’Acqua Marcia al Parco dei Daini (sempre per 1,5 milioni di euro). Fonte: la Repubblica