DA ROMA2OGGI AL CORRIERE DELLA SERA: LA PROTESTA PRENDE QUOTA

Grazie ad un nostro lettore la foto pubblicata da Roma2oggi (vedi articolo) è finita sul Corriere della Sera. Con l’occasione registriamo gli ultimi sviluppi della vicenda: i residenti sono riusciti a far intervenire i vigili che prontamente hanno rilevato che è tutto regolare; ovvero il concessionario si è autodenunciato in precedenza per infrazioni future e ha pagato una concessione che non c’è e quindi non è autorizzato; ma in virtù del pagamento il cartellone non può essere abbattuto come un abusivo qualsiasi. Dunque c’è un abusivo autorizzato e questo spiega perché il panorama di Roma è scandito da installazioni che non permettono di seguire visivamente la continuità delle strade e dei viali. Nello spazio tra un cartellone e l’altro si inseriscono in un continuum di degrado caldarrostai, camion bar, gazebo, bancarelle, cassette con esposizione volante di cineserie e fazzoletti di carta, come se tutta la città fosse in preda ad una pandemia di raffreddore. In tutto ciò i residenti di via Savoia sono convinti che riusciranno a liberarsi di quel cartellone. Eroici in ogni caso!