FLAMINIO: SIT IN CONTRO LA CHIUSURA DELL’AMBULATORIO

“La Direzione Generale della Asl Rm/A ha disdetto il contratto di affitto dello storico immobile (ex Inam) di piazza Gentile da Fabriano, dove vengono erogati servizi sanitari da oltre 30 anni”. È scritto in una nota di Francesco De Salazar, presidente del Movimento Cittadino Flaminio Parioli e Villaggio Olimpico. “La decisione presa a causa dell’oneroso costo di affitto dell’immobile divenuto poco sostenibile per le casse della sanità locale – asserisce De Salazar – rappresenta un enorme disagio, soprattutto per i residenti del quartiere Flaminio e Villaggio Olimpico, in gran parte appartenenti alla terza età, costretti a recarsi nei prossimi mesi a via Tagliamento, per effettuare una semplice visita oculistica o sottoporsi a comuni analisi ematiche. I vicini presidi sanitari (lungotevere della Vittoria o Ponte Milvio) della confinante Asl Rme – prosegue il rappresentante del Movimento – già saturi di propria utenza, non sono in grado di assorbire la domanda sanitaria della nostra comunità cittadina e per tal motivo chiederemo alla Direzione Generale della Asl, di individuare locali del patrimonio regionale Ater o simili, attualmente in vuoti e sfitti per riportare al Flaminio le specialità mediche dopo l’estate”. “E’ inammissibile – conclude De Salazar – che i cittadini, per sottoporsi a semplici visite ambulatoriali, dovranno prendere più mezzi pubblici, impiegando più di 60 minuti. Tutto ciò lo denunceremo a gran voce domani durante il sit-in che si svolgerà dalle ore 11:00 alle ore 13:00 davanti al Poliambulatorio”.