QUARTIERE TRIESTE, UNA SERATA DA ARANCIA MECCANICA

Episodio di violenza nel quartiere Trieste. Quattro persone sono state aggredite, prese a pugni e a calci senza motivo. E’ successo la sera del 26 febbraio in via Chiana e corso Trieste., anche se la notizia è trapelata solo ieri. Due diverse aggressioni, assurde e immotivate: dopo il fermo, i tre colpevoli hanno detto di averlo fatto “per puro divertimento”. Quella sera, i tre – scesi da un autovettura – si erano accaniti prima su due uomini e una donna, che stavano tranquillamente passeggiando con i loro cani in via Chiana, scagliandosi subito sugli uomini, un giornalista e un medico, e poi prendendo a pugni la donna. Poco più tardi, stessa tecnica a corso Trieste. A farne le spese un cittadino egiziano, seduto su una panchina a leggere. Gli agenti sono arrivati a loro grazie a una telecamera a circuito chiuso, installata sul luogo di una delle due aggressioni, e ad alcuni oggetti personali, smarriti dagli aggressori. Ai poliziotti i tre hanno riferito che, dopo essere andati a cena fuori ed aver bevuto qualche bicchiere di troppo, prima di rincasare hanno deciso di aggredire le vittime per divertimento. Gli aggressori sono del quartiere Primavalle: si tratta di un muratore di 43 anni e di due operai di una pescheria di 30 e 40 anni. Nei loro confronti è scattata la denuncia per lesioni.