VILLA PAGANINI: LA BATTAGLIA CONTRO IL PARASSITA DEI PINI

Continua la guerra alla toumeyella parvicornis, comunemente detta cocciniglia tartaruga, il parassita-killer dei pini di Roma. La sperimentazione si avvale dell’utilizzo di coccinelle specifiche, nemici naturali della toumeyella, che vengono liberate in quota sui pini dei parchi e delle ville storiche di Roma allo scopo di salvare i circa 50mila alberi della Capitale senza utilizzare le sostanze chimiche previste dall’endoterapia. Questa volta è stato il turno di Villa Paganini, dove 200 esemplari sono stati liberati su 10 giovani pini. L’iniziativa, che ha già toccato Villa Leopardi, parco don Baldoni e villa Chigi in zona Somalia, il parco Mario Riva in zona Parioli e Villa Pamphili a Monteverde, questa volta ha beneficiato del supporto di Condexo, azienda italiana che al servizio di amministratori di condominio e fornitori. A coinvolgere il partner privato sono stati i comitati Amici di Villa Leopardi e Don Minzoni. “Crediamo fermamente nella lotta biologica come valida cura per i pini di Roma – ha fatto sapere in una nota Condexo – . Invitiamo i cittadini, in primis i condomini che lavorano con noi, a prendere parte a questo progetto così importante”.  Hanno partecipato anche 150 alunni della Casa dei bambini e scuola primaria del plesso “Villa Paganini”.