IN VIA DELLA LEGA LOMBARDA SORGERÀ LA CASA DELLA CULTURA

CASA DELLA CULTURA 1Scrive Francesca Del Bello, presidente del Municipio: “Sarà più di una Biblioteca. Sarà la Casa della cultura, dell’arte e della socializzazione. L’ex deposito Atac a via della Lega Lombarda tornerà presto a ad essere un luogo vivo. CASA DELLA CULTURA 2Per leggere, per studiare ma anche per incontrarsi, ammirare mostre, presentare libri, prendere un caffè. I lavori sono già in corso per la realizzazione di un progetto ambizioso che prevede, da un lato il rispetto dell’identità del manufatto originario, della sua struttura spaziale, del suo carattere industriale; dall’altro la realizzazione di un luogo aperto alla città e alla collettività. La parte centrale dell’edificio, caratterizzata dall’ampia campata un tempo dedicata all’accesso e alla manovra dei mezzi di trasporto, diventerà l’area per la libera fruizione della biblioteca. Qui sarà realizzata una galleria urbana aperta che collegherà via della Lega Lombarda e gli spazi pubblici della Città del Sole. Ai lati di questo ampio spazio centrale si troveranno due sale polifunzionali, ognuna dotata di una propria vocazione: la prima, per circa 80 persone, dedicata alle letture di libri, proiezioni, piccole rappresentazioni; la seconda più piccola destinata ad accogliere mostre d’arte o di fotografia. Al primo piano, grazie anche allo spazio ricavato attraverso due ponti sospesi nel vuoto, saranno collocati gli spazi più riservati, dedicati alla lettura e allo studio, oltre le sale dedicate ai bambini e agli adolescenti. Non solo. Al piano sotterraneo si nascondeva un tesoro che grazie ai lavori di riqualificazione dell’area è stato rinvenuto. Reperti storici di grande valore della Roma repubblicana. Anche questa area museale sarà resa fruibile ai cittadini e ai turisti. La cultura cerca casa. E presto ne avrà una meravigliosa, inclusiva, polifunzionale, moderna.”