NASONI CHE VANNO, NASONI CHE VENGONO: MA IL CRITERIO?

Da non molto tempo è spuntata una nuova fontanella, un nasone come lo chiamano a Roma, in via Po, quasi all’angolo con via Salaria (foto a destra). Con relativo strascico di abbondante perdita d’acqua lungo il marciapiede. Ma non è questo il punto. Ciò che non si capisce è la ratio, come dicono quelli che hanno studiato. Ossia, perché mettere una nuova fontanella lì, quando a via Pinciana, qualche metro più avanti, ce ne è un’altra che – invece e inspiegabilmente – è stata chiusa (foto a sinistra), pur essendo comoda per chi va o torna da Villa Borghese. Per non parlare di quelle chiuse a corso d’Italia o a via Reggio Emilia, di cui abbiamo parlato qualche tempo fa. Giriamo il quesito ai tecnici del settore in Municipio. Chissà che una qualche testa lucida di via Dire Daua non riesca a illuminarci.