CIRCOLO PD PARIOLI: SI PARLA DI BENI CONFISCATI ALLE MAFIE

Il 30 gennaio, alle ore 18.30, si svolgerà presso il circolo Pd Parioli un’iniziativa sulla legalità e su diritti sociali dal titolo “Dai beni confiscati ai beni comuni”, in occasione della quale sarà approfondito un tema di grande attualità. La legge sul riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie prevede, infatti, che i patrimoni e le ricchezze di provenienza illecita vengano assegnati a quei soggetti – associazioni, cooperative, Comuni, Province e Regioni – in grado di restituirli alla comunità attraverso la realizzazione di servizi, attività di promozione sociale e lavoro. I beni confiscati alle mafie sul nostro territorio rappresentano un patrimonio imponente: nella sola Provincia di Roma sono 383, tra immobili e aziende, mentre nel Lazio sono ben 482. Dall’attività di monitoraggio svolta sull’86,6% del patrimonio immobiliare confiscato nel solo comune di Roma emerge che il 33,3% dei beni non risulta essere utilizzato a fini sociali: un dato preoccupante se si pensa all’enorme valore economico degli immobili stessi . Si tratta di ville, appartamenti, terreni, attività turistiche, alberghiere, commerciali, artigianali ed anche industriali: strutture che, se fossero utilizzate secondo le finalità previste dalla legge, consentirebbero di convertire beni e mezzi illegali in opportunità e prospettive sociali e lavorative, trasformando il “bene confiscato” in un “bene comune”. Ridistribuire questo immenso patrimonio “ad uso sociale” significherebbe reinventarsi parte del welfare del Lazio, soprattutto nell’attuale situazione di crisi economica. Dell’argomento siu parlerà con Monica Cirinnà, candidata Pd al Senato, Oria Gargano, presidente della Coop Sociale Befree e Riccardo Agostini, candidato Pd alla Regione Lazio. Sarà anche l’occasione per conoscere i candidati del Partito Democratico alle prossime elezioni del 24 e 25 febbraio.