SOTTOSUOLO GRUVIERA: BUCHE, VORAGINI E LAVORI APPROSSIMATIVI

di Alessandro Ricci

consigliere del Municipio II

A piazza Alessandria si era appena rotto un tubo dell’acqua potabile ed erano previsti lavori di ripristino. Insomma, era stato predisposto il cantiere necessario, quando durante la notte scorsa si è aperta una voragine nell’area non ancora transennata. Fortunatamente, non c’è stato nessun danno alle persone.E lì accanto, c’è anche un’altra minaccia: la fogna del palazzo ad angolo tra via Messina e la piazza, che sarebbe ostruita da anni, in attesa di esplodere da un momento all’altro. C’è da domandarsi, perciò, dati i fatti accaduti, come sia ridotto il sottosuolo da queste parti, visto anche ciò che è successo – tantissime volte – a via Nizza nei mesi scorsi. Per non parlare dei vari cantieri aperti (in questi giorni a due passi, a via Brescia e a via Savoia), per i quali si apre e si chiude a tambur battente un manto stradale già parecchio martoriato.