VIA PANAMA: INIZIATI GLI INTERVENTI PER RIQUALIFICARE PARCO RABIN

parco Rabin (foto Sherwood)Dice Rino Fabiano, assessore all’Ambiente Verde e Sport del Municipio: “Sono mesi che aspettavamo che si cominciasse ad intervenire su Parco Rabin e finalmente oggi (ieri, ndr) sono iniziati i primi interventi. Il parco è tristemente diviso in due parti da circa 10 anni quando a seguito di una faglia prodottasi su una porzione di terreno venne operata una perimtrazione dalla protezione civile che di fatto interdiceva l’area, dalle mura perimetrali di Villa Ada alle vicinanze della fossa. Due dei cinque ettari del parco sono dunque da 10 anni interdetti e ” pericolosi “. Il problema è che in questi lunghi 10 anni si è solo acquistata una perimetrazione, che nel frattempo è quasi tutta divelta. La Protezione Civile in questi anni doveva provvedere a fare le dovute ricerche geologiche propedeutiche agli interventi necessari. Tutta questa inerzia è stata ampiamente denunciata anche dal Consiglio del Municipio II. Oggi grazie alla spinta decisiva del comitato Piazza Don Minzoni che insieme a diversi cittadini ha di recente sistemato, a regola d’arte, l’area ludica pubblica per bambini e il nostro impegno fattivo nel sostenerli, l’Ufficio giardini di Roma Capitale ha preso in carico la vicenda con serietà e volontà a risolvere. Già la prossima settimana la Protezione civile e i suoi tecnici riappariranno a Parco Rabin e ci diranno cosa fare con il fosso. Se ci diranno che l’allarme geologico è cessato chiederemo che l’Ufficio giardini venga messo nelle condizioni di procedere alla bonifica e sistemazione dei due ettari interdetti. Se l’allarme non sarà cessato chiederemo che l’area venga degnamente perimerimetrata per evitare che nessuno possa entrarvi . Spero di essere stato chiaro. Nel frattempo da oggi i bambini e tutti i frequentatori potranno senza alcun dubbio godere di più spazi verdi e questo ci fa molto piacere.”