GIOSTRE ABUSIVE ALL’AUDITORIUM?

Riprendiamo un articolo apparso su “Lungotevere.org”, in cui si parla dell’area destinata alla giostre presso l’Auditorium. E non tutto risulterebbe in regola, come spesso è dato da vedere…

Un piccolo assaggio del futuro Luneur si può assaporare presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma, dove per l’occasione è stata installata un’area dedicata al divertimento con tre nuovissime attrazioni. Un po’ di pubblicità non guasta mai, ma in questo caso il tornaconto potrebbe essere piuttosto salato. “Dall’inizio di dicembre, in Viale De Coubertin, nell’area antistante l’Auditorium “Parco della Musica”, l’installazione del futuro parco divertimenti, che gode anche del patrocinio di Roma Capitale, opererebbe senza aver mai avuto le prescritte autorizzazioni” – la denuncia è di Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Fds e presidente del consiglio in XVII Municipio. “Tale attività sembrerebbe violare anche la normativa vigente che disciplina in maniera molto vincolante l’individuazione e l’assegnazione delle aree pubbliche per lo svolgimento di tali attività, come verrebbe contestato da alcuni operatori del settore”. Sembrerebbe anche che una parte dell’area utilizzata per l’installazione del Luneur sarebbe in concessione allo stesso Auditorium. Insomma, una denuncia che potrebbe tramutarsi in un nuovo scandalo sulle aree verdi comunali. Insomma, quella che doveva essere un’anteprima del nuovo progetto del Luna Park rischia quindi di finire piuttosto male, tra polemiche e denunce. Come inizio non c’è male, soprattutto se la denuncia arriva dal fuoricampo e rivela un preoccupante assenteismo da parte dell’amministrazione locale e del Comune di Roma, che dovrebbero garantire il rispetto di leggi e regolamenti vigenti per tali attività. “Nonostante le numerose segnalazioni di operatori e associazioni di categoria, – prosegue Barbera – il II Municipio e il Comune di Roma continuerebbero a “traccheggiare” sui provvedimenti da assumere, fornendo risposte del tutto elusive. Quali interessi si nascondono dietro a questa “strana” vicenda? Perché tanta difficoltà a far rispettare le procedure previste dalle normative vigenti?”. La segnalazione alla polizia municipale ha in realtà già sortito i primi effetti: le giostre abusive sono state sanzionate e si attende fiduciosi “nella speranza che arrivi presto l’ordine di sospendere l’attività abusiva”, a dichiararlo è il consigliere in II Municipio, Massimo Inches.