PETIZIONE PER LO SPORT ACCESSIBILE A TUTTI NEL MUNICIPIO

palestraLorenzo Ianni ha lanciato questa petizione e l’ha diretta ad Arianna Camellini (assessore alle politiche per i giovani del Municipio Roma 2) e ad altri cinque assessori: “Occorre sostenere i giovani e meno giovani che vogliono praticare lo sport senza il limite di dover spendere grosse risorse, che vogliono avere un passatempo sano e potersi divertire liberamente in spazi idonei e protetti, scanditi su piazze, parchi, scuole e grandi luoghi pubblici, spesso inutilizzati o del tutto abbandonati. Occorre fronteggiare il caro prezzi dei centri sportivi privati, non a portata di tutti; i limiti di associazioni e parrocchie che pretendono molto più che semplici contributi; gli ostacoli di fruizione degli spazi sottoutilizzati o eccessivamente privatizzati delle scuole. Vogliamo riappropriarci di una porzione delle nostre piazze e dei nostri parchi, per riqualificarli dal Palestra largo Mazzonidegrado, poterli sfruttare e valorizzare appieno, creando anche un’alternativa di svago ed una sana risposta alla movida molesta notturna.  Abbiamo bisogno che nelle aree sottoutilizzate e degradate di piazze e parchi vengano messi a dimora nuovi campetti polivalenti e protetti, dove poter praticare in particolare il basket PALESTRA 3e la pallavolo, e più aree di attrezzi per l’allenamento muscolare. Invitiamo le autorità municipali a farsi carico che le palestre ed i campi delle scuole pubbliche e degli altri impianti sportivi di proprietà comunale, già esistenti e ricadenti sul nostro territorio, siano tenuti accessibili “a tutti” in determinate fasce dell’orario extra-scolastico. Attenzioniamo dunque le istituzioni competenti a dare seguito a queste esigenze. Così come al mare vediamo stabilimenti privati e spiagge libere, allo stesso modo deve esserci sempre una chiara libertà di scelta!”