LA SAPIENZA PRIMA NEL MONDO PER GLI STUDI CLASSICI

 L’ateneo aveva già raggiunto il primato nel 2018, lo ha confermato nel 2019, scendendo poi in seconda posizione nel 2020 dietro proprio all’Università di Oxford. La Sapienza si conferma così leader mondiale degli studi classici e l’unica università italiana a vantare un primo posto assoluto a livello internazionale. L’ateneo si colloca al decimo posto a livello internazionale con Archeology (al primo posto in Italia) e cresce nella MacroArea “Arts & Humanities” collocandosi al 65/o posto (+ 16 posizioni rispetto al 2020). “Questo brillante risultato, frutto di impegno e di passione – spiega la rettrice Antonella Polimeni – si inserisce nel solco della tradizione di eccellenza nel campo degli studi classici del nostro ateneo, con corsi innovativi interamente in inglese, spazi per studiare tra statue e fregi decorativi nelle aree di lettura del Museo di Arte classica, ma anche operazioni culturali come quelle legate al Progetto Theatron in cui gli studenti adattano e mettono in scena i testi greci e latini”. “Parliamo di un ambito disciplinare che è base valoriale fondante della nostra società e come tale va custodito e trasmesso alle nuove generazioni, anche perché offre strumenti di analisi e competenze trasversali, che fanno la differenza in un mercato del lavoro e in un contesto socio-culturale che si evolve con estrema rapidità”. Nella classifica per materie, Sapienza ottiene complessivamente 21 posizionamenti tra le migliori 100 università a livello mondiale, collocandosi al 41/o posto al mondo (1/o in Italia) in Physics & Astronomy e al 71/o al mondo (al 1/o posto in Italia) per la Macroarea Natural Sciences. Per la prima volta Sapienza, anche nella disciplina Dentistry tra le top 100, nella fascia 51-60. Per quanto riguarda le altre discipline, figurano inoltre Anthropology, Development Studies, Nursing e Psychology, tutte materie nelle quali Sapienza è al primo posto in Italia; sempre tra le prime 100 università anche le seguenti materie: Architecture, Civil Engineering, Computer Science, Dentistry, History, Law, Mathematics, Modern Languages, Mechanical Engineering, Pharmacy & Pharmacology, Statistics, Theology.