ERA UN LADRO SERIALE QUELLO PRESO A PIAZZA PONTIDA

PIAZZA PONTIDAHa una lunga lista di precedenti tutti per lo stesso reato, furti nelle cantine. È uno specialista il 35enne catturato lunedì scorso nel condominio di piazza Pontida 3. Aveva già forzato 15 cantine riempiendo il classico carrellino della spesa a due ruote con utensili e oggetti vari, quando è stato sorpreso da alcuni condomini. Alcuni residenti erano giustamente molto arrabbiati e si rischiato un pericoloso scontro fisico. Ma il ladro si è prima chiuso in una cantina, poi ha tentato di scappare da una finestra rimanendo però bloccato in un intercapedine senza uscita, ed infine è stato arrestato dalla polizia. L’amministratore del condominio ha subito formalizzato la denuncia necessaria per convalidare all’arresto. Processato per direttissima, il reo è stato condannato a due anni, con somma dei reati precedenti. Non potrà usufruire degli arresti domiciliari per mancanza di una residenza adeguata. La refurtiva è stata restituita ai condomini di piazza Pontida, ed alcuni oggetti particolari e ben riconoscibili sono stati restituiti a un residente di piazza Massa Carrara che ne aveva denunciato il furto in cantina nello stesso giorno; prova evidente il ladro “lavora” nella zona. Banale lo stratagemma usato per entrare nel palazzo; incrociando un residente in uscita, ha tirato fuori dal carrellino dei volantini pubblicitari mostrando di volerli mettere nelle cassette postali, poi è sceso al piano interrato forzando la porta del corridoio cantine.