VIRGINIA RAGGI SOTTO ACCUSA PER LA GESTIONE DEL BIOPARCO

RAGGIDalle botticelle al Bioparco, passando per la carenza di oasi feline ed alla gestione dei cinghiali. L’appuntamento online “Non c’è trippa pe’ gatti” ha contribuito a mettere sul tavolo le tante questioni che riguardano il benessere animale a Roma. Ma non si è discusso soltanto di cavalli e vetturini,nel corso dell’appuntamento RAGGI BIOPARCOmoderato dall’attore e regista Massimo Wertmuller. Sul banco degli imputati l’amministrazione cittadina è finita anche per la gestione del Bioparco definito “ “una struttura detentiva per gli animali che non educa i bambini a nulla”. D’altra parte già la contestazione degli Animalisti italiani, era sfilata davanti l’ingresso dell’ex giardino zoologico. Ad oggi,  l’Enpa, per bocca del presidente Gianluca Felicetti, ha ricordato che ancora manca “la reale trasformazione del Bioparco in un centro di recupero per animali selvatici, come era stato promesso fin dal 1998″. Fonte: Romatoday