BIMBO DI 1 ANNO INGERISCE COCA: RICOVERATO ALL’UMBERTO I

POLICLINICO UMBERTO IUn momento di distrazione dei genitori che poteva costare molto caro a un bimbo di appena un anno finito in ospedale con un attacco epilettico, dopo aver ingerito della cocaina. Il piccolo è fuori pericolo dopo essere entrato in codice rosso all’ospedale Umberto I sabato scorso. La procura ha aperto un fascicolo e si appresta a iscrivere sul registro degli indagati la mamma e il papà, entrambi di poco più di trent’anni, per lesioni personali colpose. Tutto è iniziato nel pomeriggio quando la coppia ha chiamato il 118: “Nostro figlio sta male, ha dodici mesi, è troppo agitato”. All’arrivo dei soccorsi il piccolo è stato subito visitato e portato in ospedale per approfondimenti. Quando i medici hanno scavato più a fondo per cercare di capire i sintomi, ed avere quindi più informazioni, il papà ha fatto una mezza ammissione: “Non lo so, forse la cocaina mi era caduta dalla tasca sul divano, quando mi ero seduto”. I medici hanno sottoposto subito il bambino ad alcuni esami, trovato la sostanza nel corpo e riscontrato l’attacco epilettico. A quel punto sono intervenuti riuscendo a stabilizzare le sue condizioni e a distanza di alcune ore si è ristabilito ma non è escluso che possa subire delle conseguenze. Un sospiro di sollievo per i genitori, la mamma tra l’altro è di nuovo incinta. La vicenda però non si è conclusa così. La polizia, appena venuta a conoscenza del fatto, ha perquisito l’abitazione della coppia. Gli agenti hanno cercato sostanze stupefacenti nell’appartamento dei due ma non ne è stata trovata alcuna traccia. Entrambi ad ogni modo sono stati denunciati subito. Lesioni personali colpose, ma anche il reato di maltrattamenti potrebbe essere contestato. Il bimbo, inoltre, potrebbe anche essere allontanato dalla casa dei genitori e portato in una struttura protetta in affidamento ai servizi sociali. Fonte: la Repubblica