CASTRO PRETORIO: LE INIZIATIVE DELLA BIBLIOTECA NAZIONALE

bncr“Un giorno all’anno tutto l’anno” è il motto dell’edizione di quest’anno della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, il 3 dicembre, istituita nel 1992 dall’Onu con la risoluzione 47/3, per promuovere l’inclusione delle persone con disabilità e combattere ogni forma di discriminazione. La Biblioteca nazionale centrale di viale Castro Pretorio ha scelto proprio questa data per inaugurare alcune novità davvero importanti, per rendersi ancora più disponibile, aperta e accogliente e per contribuire alla totale inclusione e alla lotta contro qualsiasi disuguaglianza. “Partiamo dal presupposto che in una società democratica l’accesso alla cultura, allo studio e alla conoscenza deve necessariamente essere libero a chiunque.” È quanto dichiara il direttore Andrea De Pasquale. “D’altronde, è innanzitutto la Costituzione che ci chiede di rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana: da oggi la Bncr ha rimosso qualche barriera architettonica ed è ancora un po’ più accogliente”. Il vasto patrimonio qui custodito è a disposizione di tutti e, quindi, chiunque è benvenuto a prescindere dalle proprie condizioni di salute. Ma ciò è possibile solo se si applicano i modelli del cosiddetto Universal Design per far sì che si cancellino, almeno sul livello pratico, le differenze tra le persone che frequentano gli spazi della Biblioteca.