ECCO IL BANDO PER LO STEMMA DEL QUARTIERE TRIESTE

Locandina-A3-con-patrocinio_page-0001-724x1024Il quartiere avrà presto il suo stemma. Il 17 novembre è partito il bando dell’iniziativa “Un simbolo per il quartiere Trieste di Roma”. Fino al 17 febbraio 2021 i concorrenti potranno presentare le loro proposte. Dopodiché i giurati, tramite e-mail, identificheranno la proposta vincitrice. L’idea sarà sviluppata graficamente, in collaborazione con l’autore, dalla Rufa (Rome University of Fine Arts) e utilizzata dalla bottega storica Castiglioni per la realizzazione del Gonfalone. In palio un premio di 1000€. I giurati, per evitare conflitti, non potranno presentare proposte. Questa è la giuria selezionata, costituita da artisti, intellettuali, personaggi pubblici e istituzionali rappresentativi del Trieste-Salario: Giulio Anticoli (presidente di “Roma Produttiva” e “Botteghe storiche”), Dario Argento (regista, sceneggiatore e produttore), Maria Teresa Carani (farmacista di piazza Verbano), Claudia Castiglioni (bottega storica Castiglioni), Marcello Ciccaglioni (libreria Eli), Carlo D’Orta (artista), Francesca Del Bello (presidente del II Municipio di Roma), Valerio Ercolino (amministratore della pagina facebook “Quartiere Trieste Salario – II Municipio”), Chiara Gelato (giornalista di RomaH24 e curatrice del libro “Trieste-Salario in 100 personaggi (+1)”), Claudia Giommarini (Responsabile etica, responsabilità, sostenibilità Università Luiss Guido Carli), Marco Lodoli (giornalista e scrittore), Alex Moscetta (responsabile Comunità di Sant’Egidio del II Municipio di Roma), Isabella Pagano (scuola musicale Sound Ciak Srl), Enrico Parisio, docente e rappresentante della Rufa (Rome University of Fine Arts) Francesca Piro (curatrice del salotto letterario “La linea d’ombra”), Gene Pompa (artista), Rebecca Spitzmiller (ufficiale della Repubblica e co-fondatrice dell’associazione Retake Roma).