VIALE ROMANIA: ACCORDO TRA LUISS E AGENZIA DEL DEMANIO

luissDidattica, ricerca e inserimento al lavoro, rigenerazione e recupero del patrimonio immobiliare del nostro Paese: queste gli asset portanti della convenzione-quadro sottoscritta dalla Luiss Guido Carli e dall’Agenzia del Demanio, che inaugurano un prestigioso rapporto di carattere scientifico-accademico, voluto dal direttore generale dell’Università, Giovanni Lo Storto, e dal direttore della Agenzia, Antonio Agostini.
L’accordo definisce la possibilità di sviluppare, insieme, progetti di ricerca per analizzare tematiche di reciproco interesse e prevede l’inserimento, mediante l’attivazione di tirocini curriculari, di studenti e giovani laureati nelle direzioni territoriali dell’Agenzia e l’opportunità di organizzare attività di confronto, testimonianze, project work e affiancamento al lavoro all’interno dei progetti “AdoptionLab” e “shadowing” dell’Università, che hanno l’obiettivo di mettere gli studenti in contatto con imprese ed istituzioni aiutandoli a conoscere attività e iniziative di grande valore. La partnership tra Luiss e Agenzia del Demanio sancisce, inoltre, l’avvio di un percorso condiviso che, nei prossimi mesi, sarà caratterizzato da ulteriori accordi per specifici settori di competenza. Tra le varie attività poste in essere, da segnalare: il Programma Rigenerazione del Patrimonio dedicato alla rigenerazione di immobili storici, fabbriche dismesse e altri edifici costieri; il Programma Investimenti volto ad incrementare l’efficienza e la razionalizzazione nell’utilizzo degli immobili dello Stato e, infine, il Programma Partecipiamo, dedicato al sito tematico OpenDemanio dell’Agenzia che contiene i dati sul patrimonio immobiliare dello Stato in formato open. La collaborazione sarà anche incentrata su attività di didattica e ricerca condotte congiuntamente: i dirigenti dell’Agenzia del Demanio interverranno in qualità di “Professor of Practice” all’interno dei percorsi universitari e Master post-lauream della Luiss, come il Corso di Laurea Magistrale in “Politics of cultural heritage” ed il Major in “Real Estate” della Luiss Business School e il  Master in Amministrazione e Governo del Territorio della Sog- School of government dell’Ateneo. Fonte: la Repubblica