MASCHERINE ALL’APERTO E VACCINO PER INFLUENZA IN FARMACIA

MASCHERINAObbligatorio l’uso della mascherina all’aperto nel Lazio. Lo prevede un’ordinanza della Regione Lazio, firmata oggi dal presidente Nicola Zingaretti, in vigore dal 3 ottobre. Dal provvedimento sono esclusi “i minori sotto i sei anni, chi ha incompatibilità con uso mascherine e chi svolge attività motoria”. Per ora non sono previste chiusure anticipate di bar e locali. Novità anche sul fronte del vaccino antinfluenzale.  “Mettiamo a disposizione delle farmacie del Lazio 100mila dosi di vaccino antinfluenzale che è il numero più alto in Italia. Le farmacie non solo  potranno venderlo al cittadino. Alcune che hanno i requisiti tecnici, ovvero locali idonei, attrezzature e personale, possono somministrarlo anche ai cittadini. Il numero che ci hanno indicato è di circa 400 farmacie nel territorio in grado di adempiere a queste attività, avendo anche svolto corsi specifici. Con questa modalità il Lazio si avvicina all’Europa dove è già diffusa”. Lo ha spiegato l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. “Non è una costrizione, ma una opportunità che viene data nel rispetto dei protocolli clinici”, ha aggiunto D’Amato. Le fasce di età per la vaccinazione gratuita possono prenotarsi presso il pediatra di libera scelta (6 mesi – 6 anni) o il medico di medicina generale (over 60). Mentre proprio oggi il Tar ha annullato l’ordinanza regionale dello scorso aprile, che obbligava al vaccino tutti gli over 65 anni. Fonte: la Repubblica