UN APPELLO DI AMUSE

AMUSEScrive Amuse, associazione Amici Municipio Secondo: “Care amiche e cari amici, desideriamo rivolgervi un appello. Si tratta di un’esigenza legata al Progetto TappiAmo: abbiamo bisogno della disponibilità di un veicolo che ci permetta di raccogliere i tappi che molti di voi ci mettono da parte per poi consegnarli alla vendita. Si tratterebbe di un mezzo tipo pulmino o van adibito al trasporto merci con un buon piano di carico.  Serve averlo a disposizione una volta a settimana per mezza giornata (tipicamente il giovedì mattina). Come molti di voi sanno Amuse è ormai impegnata da diversi anni nella raccolta di tappi di plastica (per esempio quelli delle bottiglie dell’acqua e tanti altri) che essendo di una plastica “nobile”, ne permette il riciclo per ricavarne ulteriori oggetti in plastica. L’obiettivo del nostro progetto è duplice: di natura ecologica: viene sottratta all’ambiente una gran quantità di plastica che viene poi riciclata; di natura sociale:  questa plastica, portata alla vendita, ha un valore monetario che viene devoluto alla Caritas che lo utilizza per la manutenzione di una Casa Famiglia a Mafuiane in Mozambico. Alla data il progetto ha permesso di raccogliere oltre 95 tonnellate di tappi per un valore di quasi €16.000.  È stato possibile raggiungere questo risultato grazie al contributo di tantissimi attori: scuole, aziende, condomini, bar, singoli cittadini, etc., etc., e grazie all’impegno del team di lavoro Amuse che settimanalmente si occupa di organizzare la raccolta e lo stoccaggio dei tappi. Elemento determinante di questo lavoro è la disponibilità di un mezzo che ci permetta di raccogliere e portare alla vendita i tappi che ci vengono conferiti.  Fino a poco tempo fa questo mezzo, un pulmino Ducato, ci veniva messo a disposizione dalla Caritas.  Purtroppo il veicolo è stato rottamato data la sua età.  La Caritas non ne ha un altro da metterci a disposizione per lo stesso scopo. A questo punto il progetto rischia di arenarsi o quantomeno di non riuscire a garantire più gli stessi risultati. È per questo che abbiamo deciso di lanciare questo appello di aiuto a tutti i nostri soci”.