PIAZZA FIUME: LA RINASCENTE E QUEL CAPOLAVORO ARCHITETTONICO

Chi va alla Rinascente di piazza Fiume, più facilmente prende l’ascensore o usa la scala mobile. Ma il palazzo custodisce un piccolo capolavoro architettonico – le scale interne – che è stato immortalato negli anni Sessanta da un artista della fotografia in bianco e nero: Oscar Savio, figura fondamentale della fotografia d’autore del Novecento, apprezzato in particolare da molti illustri architetti, che amavano far ritrarre le loro opere dal fotografo padovano. La sua capacità di trasformare composizioni semplici e ordinate in immagini d’autore ne ha fatto uno dei più amati fotografi italiani di architettura, portandolo a collaborare con maestri come Portoghesi, Moretti, Del Bufalo, Luccichenti, Monaco, Lapadula. Foto in bianco e nero di architetture realizzate tra gli anni Cinquanta e Sessanta, esprimono la ricerca della luce naturale, delle inquadrature non convenzionali e degli angoli esagerati, la scelta di collocare le opere in una prospettiva più ampia, decontestualizzando particolari ed esaltando gli spazi. Come nelle famose foto realizzate all’Eur. E come quella, appunto, della Rinascente.