IL CONSIGLIERE ANDREA ROLLIN DICE LA SUA SUL PARCO NEMORENSE

ROLLINScrive il consigliere municipale Andrea Rollin, presidente della commissione Ambiente: “Dopo numerose sollecitazioni e un intenso lavoro di monitoraggio dei lavori eseguiti,che ho svolto insieme ad associazioni e comitati, finalmente il comune ha inaugurato il parco nemorense dopo 8 mesi di chiusura per effettuare dei lavori  che si potevano effettuare  lasciando porzioni di parco aperte. Non tutti gli interventi eseguiti hanno ridato effettivamente lustro e decoro al parco. In particolare, dal capitolato di appalto era previsto il rifacimento di parte della pavimentazione con materiale drenante e che non alza polvere. Non c’è nessuna certezza che la nuova pavimentazione, sia effettivamente drenante e non alzi polvere: ad una prima occhiata risulta essere molto mobile e non compatta. Parco-NemorensePeraltro, sarebbe stato meglio effettuare completamente la pavimentazione e rinunciare ad altri lavori svolti nel parco. Sono state potate le piante. Sarebbero stati ripristinati, sempre da capitolato d’appalto, gli impianti idraulici di laghetto e fontanelle. Il laghetto non sembra avere l’adeguato ricircolo mentre le fontanelle sono state riparate alla bene e meglio.  La parte della scalinata  da Piazza Volsinio arriva al parco è stata sistemata e pure stata intonacata, questo intervento  non era previsto dal capitolato, ma a pochi giorni dalla fine dei lavori la parte ristrutturata è di nuovo piena di umidità e si vedono già delle crepe. I giochi sono stati solo sistemati e non sostituiti completamente. Al momento non sono stati completati i lavori  nell’ex parcheggio Ama dove dal capitolato di appalto è prevista una piccola area con aiuole e prato. È stata solo parzialmente ripulita, è presente del materiale e dei blocchi di cemento, e  non è noto quando inizieranno i lavori per riqualificare quest’area. In più occasioni, anche con un documento da me scritto, il Municipio ha chiesto al comune di provvedere a sistemare le aiuole a prevedere un sistema di innaffiamento regolare (es: impianto irrigazione o prevedere e comunicare innaffiamenti regolari). Infatti, le poche piante piantate già stato soffrendo la mancanza d’acqua. Queste questioni sono state poste ai tecnici del comune e alla sindaca e saranno oggetto di un prossimo consiglio municipale che avrà come tema proprio il Parco Nemorense.