IL GOETHE-INSTITUT DI VIA SAVOIA PROPONE UN LIBRO DA LEGGERE

Anche questa settimana il Goethe-Institut di via Savoia propone un libro da leggere. Stavolta è “Lui è tornato” di Timur Vermes (traduzione di Francesca Gabelli, Bompiani editore 2017. Titolo originale: Er ist wieder da, Bastei Lübbe 2014). Estate 2011: Adolf Hitler si sveglia in uno dei campi incolti e quasi abbandonati del centro di Berlino. Sessantasei anni dopo la sua fine nel bunker, Adolf si trova catapultato in una realtà diversa: la guerra sembra finita, nessuna traccia di truppe e commilitoni, si respira un’aria GOETHE-INSTITUTdi pace e al timone del Paese c’è una donna. E così, contro ogni previsione, inizia una nuova carriera, in televisione: non è un imitatore né una controfigura, interpreta se stesso e non fa né dice nulla per nasconderlo. Anzi, è tremendamente reale. Eppure nessuno gli crede: tutti lo prendono per uno straordinario comico, e lo imitano. Farsa, satira, pura comicità, analisi spietata e corrosiva del nostro tempo, il romanzo d’esordio di Timur Vermes è un gioiello di intelligente umorismo.