ROMA JAZZ FESTIVAL ALL’AUDITORIUM

ROMA JAZZ FESTIVALAll’Auditorium Parco della Musica, per il Roma Jazz Festival prodotto da International Music Festival Foundation, in arrivo Lakecia Benjamin (mercoledì 10 novembre), il doppio concerto con Roberto Fonseca e Lndfk (giovedì 11 novembre), John Scofield e Dave Holland (venerdì 12 novembre), Gianluca Petrella (lunedì 15 novembre) e The Vijay Iyer Trio (martedì 16 novembre). Biglietti online: https://www.ticketone.it

VIA NIZZA: TUTTE LE MOSTRE DEL MACRO

MACRO LOGOAl Macro di via Nizza proseguono le mostre del programma autunnale di Museo per l’Immaginazione Preventiva: Win A New Car che racconta lo studio Vier5 fondato a Parigi dai designer Marco Fiedler e Achim Reichert; Autoritratto come Salvo che presenta la complessità della figura di Salvo e del suo percorso artistico; il progetto espositivo Fore-edge Painting con opere di Tauba Auerbach, Kerstin Brätsch, Cansu Çakar, Enzo Cucchi, Camille Henrot, Victor Man, Andrea Salvino e Andro Wekua; la mostra You can have my brain, nata dalla prima collaborazione tra le artiste Anna-Sophie Berger e Teak Ramos; The Extra Geography che offre l’ascolto della produzione dell’etichetta indipendente Sublime Frequencies. Ingresso gratuito. Orari: martedì, mercoledì, giovedì e domenica ore 12-20; venerdì e sabato ore 12-22; lunedì chiuso.

LA VIDEOINSTALLAZIONE “THE JOYFUL HUMAN” ALL’AUDITORIUM

All’Auditorium Parco della Musica, nel Sound Corner, fino al 19 novembre, a cura di Urteatro in collaborazione con la Fondazione Musica per Roma e Romaeuropa Festival, è ospitata la videoinstallazione The Joyful Human del regista e performer Riccardo Festa con le musiche originali di Daniele Roccato. Si tratta di un dispositivo filosofico-performativo di critica materiale della gioia ispirato all’opera The Perfect Human di Jorgen Leth. Ingresso libero.

E LA DANZA SBARCA AL PARCO DELLA MUSICA

Tanti gli appuntamenti del Romaeuropa Festival che in settimana animeranno gli spazi della capitale. All’Auditorium Parco della Musica, la coreografia di Dada Masilo che in The Sacrifice reinterpreta La Sagra della Primavera di Igor Stravinsky (giovedì 11, venerdì 12 e sabato 13 novembre); La nuova Abitudine coreografia di Claudia Castellucci per danzatori e cantori (sabato 13 e domenica 14 novembre); lo spettacolo di danza Larsen C coreografata da Christos  Papadopoulos (martedì 16 novembre). Ed ancora: la prima nazionale, al Teatro India, di Inferno del danzatore Roberto Castello (12 -14 novembre) e Una cosa enorme di Fabiana Iacozzilli al Teatro Vascello (dal 15 al 21 novembre). Biglietti online su https://romaeuropa.vivaticket.it.

AUDITORIUM: “KOYAANISQATSI”, FILM CON MUSICHE DAL VIVO

Koyaanisqatsi – La vita senza equilibrioNella Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia giovedì 11 novembre alle ore 19.30 (repliche venerdì 12 ore 20.30 e sabato 13 ore 18) presenta – in collaborazione con il Romaeuropa Festival – la proiezione del film Koyaanisqatsi – La vita senza equilibrio (regia di Godfrey Reggio, fotografia di Ron Fricke) con la musica di Philip Glass eseguita dal vivo dall’Orchestra e dal Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretti da Michael Riesman. Per l’occasione si aggiunge ai complessi ceciliani The Philip Glass Ensemble (Pge). Lunedì 15 novembre alle ore 20.30 il pianista francese Jean–Yves Thibaudet sarà protagonista in una serata interamente dedicata a Debussy. Musicista di fama internazionale, dalla personalità multiforme e sfaccettata, specialista nel repertorio francese, il maestro è un pianista amato anche dal cinema per il quale ha realizzato diverse colonne sonore. Biglietti online: https://www.ticketone.it.

LAKECIA ALL’AUDITORIUM

Star internazionale del funk/r&b/jazz, Lakecia nasce e cresce a New York, con il forte influsso della cultura dominicana, lascito delle sue origini. Impiega ben poco tempo a farsi conoscere e, in pochi anni, mentre è alle superiori, è già sul palco con mostri sacri del jazz (Clark Terry, Reggie Workman, Rashied Ali, ecc.). Grazie al suo talento, Lakecia Benjamin, venne chiamata anche come arrangiatrice e leader della sezione fiati per star della musica come Stevie Wonder, Macy Gray, Alicia Keys, Anita Baker e i The Roots. Dopo un album, “Rise Up”, incentrato sulla giustizia sociale e, in particolare, sui problemi della comunità afro-americana, tra evidenti influenze funk, R&B e Soul, Lakecia presenta il suo terzo album “Pursuance: The Coltranes”, dedicato ai geni di John e Alice Coltrane. Una passeggiata coesa attraverso il lignaggio della forma d’arte jazz, un omaggio a due dei più grandi innovatori musicali del 20° secolo, John e Alice Coltrane. Come dice Abiodun Oyewole “John Coltrane ci portava alla casa di Dio, parlava con Dio nella lingua che Dio conosceva, nella lingua del suono”. Oggi alle 21, Teatro Studio Borgna dell’Auditorium.